logo lenaguage english
HOME PAGE PREZZI CAMERE COLAZIONE NEWS OFFERTE DOVE SIAMO CONTATTI
b&b PER museI A verona
LE NOSTRE OFFERTE

L'Arena

Il 10 agosto 1913 all’Arena di Verona accade un fatto destinato a diventare tradizione e mito.
Per la prima volta al mondo si rappresenta all’aperto un’opera lirica davanti a migliaia di spettatori.
Vale la pena raccontare l’antefatto: siamo nel 1913, anno del centenario della nascita di Giuseppe Verdi e in tutta Italia fiorivano le iniziative per celebrare l’avvenimento. Verona cosa avrebbe fatto?
Era arrivato in città proprio Giovanni Zenatello, il tenore veronese che in America aveva ottenuto fama straordinaria. In una giornata di giugno, seduto a un tavolino del caffè di fronte all’Arena, discorrendo di musica con il maestro Tullio Serafin e con il mezzo soprano Maria Gay, improvvisamente Zenatello addita l’Arena e dice : “Ecco, questo è il teatro che cerco!”.
Accertata la validità dell’acustica, il 10 agosto 1913 andrà in scena l’Aida.
In meno di due mesi i tre ideatori del progetto formarono un coro, un’orchestra, coinvolsero l’architetto Ettore Fagiuoli per le scenografie (ancora oggi usate). Fu un enorme successo.
Da allora ogni estate l’Arena fa da cornice meravigliosa alla famosa stagione lirica. Ogni sera, nel momento in cui si spengono le luci e si accendono le tradizionali candeline, ogni spettatore entra in un magico mondo di sogno.

http://www.arena.it


Giulietta e Romeo

Immaginiamo di inseguire il sogno d’amore di Giulietta. Il suo sogno comincia dalla “casa Torre” trecentesca in via Cappello, che la tradizione popolare ha sempre identificato nella dimora Capuleti. Fra le piazze adiacenti che si intersecano le une nelle altre, il sogno prosegue fino alla casa di Romeo , una sorta di castello urbano, in una viuzza della città, una delle più suggestive case medioevali che la tradizione attribuisce ai Montecchi. Il sogno si infrange nella tomba di Giulietta, appena fuori le mura della città.
Verona è conosciuta in tutto il mondo per questa meravigliosa storia d’amore inventata dal drammaturgo William Shakespeare. Ma cosa c’è di vero? Non il mitico balcone, sarcofago del 1300, non la suggestiva tomba, antico abbeveratoio in bellissimo marmo rosso, forse le due antiche famiglie in lotta per il potere sulla città.
Sta di fatto che il mito di Giulietta fa comunque parte di Verona e dei veronesi e lo si respira visitando la casa che contiene gli arredi antichi e gli abiti usati da Zeffirelli per il suo famoso film “Romeo and Juliet” (1968), visitando la tomba, annessa al Museo degli Affreschi “G.B. Cavalcaselle” , e rileggendo le appassionate lettere d’amore che ogni giorno i volontari del Club di Giulietta ricevono e a cui puntualmente rispondono.

http://www.julietclub.com



Le Chiese

Non si può lasciare la città senza aver visto le 5 chiese più belle: San Zeno, Sant’Anastasia, San Lorenzo, San Fermo Maggiore, Duomo.
Verona Card offre l’opportunità di visitarle ad un prezzo speciale.
Per chi ama scoprire altre bellissime chiese, raccomandiamo:
- Santa Maria in Organo, con lo splendido coro ligneo;
- San Nazaro e Celso con la sua cappella recentemente restaurata;
- San Tomaso dove ancora si odono nell’aria le note dell’antico organo suonate dal giovane Mozart durante il suo soggiorno a Verona;
- San Giovanni in Valle e il magnifico chiostro romanico.


Museo Lapidario

Voluto fortemente da Scipione Maffei, illustre letterato e collezionista veronese, contiene un’importantissima collezione di reperti antichi e di materiale epigrafico.

http://www.comune.verona.it/castelvecchio/cvsito


Palazzo Forti

All’interno dell’antico palazzo, sede del terribile tiranno Ezzelino da Romano che nel XIII secolo mise la città in ginocchio, troviamo oggi il museo di arte moderna.

http://www.palazzoforti.it


Museo Della Radio

Questo originale e poco conosciuto museo si trova all’interno dell’Istituto tecnico industriale Galileo Ferraris e ospita una ricca collezione di 600 apparecchi ricevitori attraverso i quali si riesce a ripercorrere la storia e lo sviluppo della radio fin dai tempi dell’invenzione di Marconi.

http://www.museodellaradio.com


Biblioteca Capitolare

È la biblioteca più antica della cultura latina. Già Dante e Petrarca la frequentavano per la sua straordinaria raccolta di preziosi libri antichi, incunaboli, manoscritti. Ancora oggi i documenti conservati nelle sue sale hanno un inestimabile valore.

http://www.cattedralediverona.it


Castelvecchio

L’antico castello fatto costruire da Cangrande II della Scala, ha una particolarità unica:
si può dire sia stato costruito “al contrario” per difendersi non tanto dai nemici stranieri, quanto dalle ribellioni cittadine. Così ci appare il ponte levatoio difensivo all’interno della città,mentre un ponte di fuga è rivolto verso l’esterno.
Dopo i danni dei bombardamenti della 2° guerra mondiale, nel 1951 il ponte fu ricostruito nella sua forma originale e nel 1958 l'Architetto Carlo Scarpa mise in atto un mirabile restauro del castello adibendolo a Museo.
Oggi è sede di una raccolta di sculture medievali e di un’ampia pinacoteca con dipinti antichi.

http://www.comune.verona.it/castelvecchio/cvsito


Teatro Nuovo

Il 12 settembre 1846 l’Opera “Attila” di Giuseppe Verdi inaugura il Teatro Nuovo, costruito per volontà di un gruppo di cittadini privati.
Per tutto l’800 il teatro è sede di spettacoli lirici. Dal ‘900 ad oggi il dramma in prosa e la commedia trionfano tanto che, durante la stagione invernale, il teatro ospita la rassegna de “Il grande teatro” e “Divertiamoci a Teatro”.
Il teatro Nuovo, ancor oggi un’istituzione privata, è anche la sede del teatro Stabile di Verona, unico stabile privato del Veneto.

http://www.teatrostabileverona.it




TRANQUILLITA' E SERENITA'
Mettiamo a disposizione tutti i confort che ogni ospite vuole trovare, ma noi vogliamo differenziarci anche nell'aspetto che tanti sottovalutano cioè la tranquillità e la libertà. Buona visione.
A 500 MT DAL CENTRO STORICO
Scendendo le scale del B&B potete attraversare lo spledido Ponte Navi per poi entrare nel centro storico di Verona.
SERVIZIO PUBBLICO BUS
sotto il nostro bed and breakfast si trova una fermata bus, che porta nei seguenti punti:
1- zona fiera (servizio gratuiti nei periodi fieristici);
2- City Sightseeing Verona - Giro città sali e scendi - Tour Verona.
BIKE SHARING VERONA
(noleggio Bici)

a 350mt dal bed and breakfast si trova un punto Bike Sharing.
Per ulteriori informazioni potete collegarvi a questo link: https://www.bikeverona.it
Mappa


meteo

LE NOSTRE news

NUOVO SITO INTERNET
B&B PONTE NAVI

Da oggi 24/03/2012 potete trovare tutte le informazioni sul bed and breakfast Ponte Navi. Buona navigazione.

bed and breakfast verona
bed and breakfast verona centro
bed and breakfast verona fiera
b&b verona
bed and breakfast verona fiera cavalli
bed and breakfast verona fiera marmo
bed and breakfast verona fiera abitare il tempo
bed and breakfast verona fiera vinitaly
bed and breakfast verona fiera vivi la casa
verona b&b
bed and breakfast verona arena
offerte bed and breakfast
bed and breakfast verona ponte navi
bed and breakfast verona centro storico
b&b museo verona
b&b lago di garda


Bed and Breakfast Ponte Navi Lungadige Sammicheli 19 - 37129 Verona - info@bedandbreakfastpontenavi.com - tel. +39 339 48 22 179 - C.F. DLLNDA61D55C897A